3 regole d’oro per il tuo blog: consigli pratici per chi pensa di non avere tempo

Hai un blog? Pensi di volerne aprire uno a breve? Ti diamo 3 semplicissimi consigli per curarne efficacemente uno, partendo da piccole ma fondamentali accortezze, utilissime per risparmiare tempo!

 

 

 

 

Social, video e foto: ormai nessuno di noi sa farne più a meno.
Eppure c'è uno strumento che, in barba alla sua "età", continua ad essere una potente leva per farsi conoscere: il BLOG.

 

Curare un blog vuol dire poter parlare in prima persona, esprimersi, avere un megafono tra le mani per comunicare il nostro modo di essere e di vivere.

 

Saperlo sfruttare per curare Personal Branding e il nostro business diventa quindi molto importante.

 

Anche perché, grazie agli articoli del nostro blog, abbiamo a disposizione - come diretta conseguenza - materiale personale da veicolare sui social.

 

Curare il blog vuol dire avere del tempo di qualità da dedicare a questa attività.
Pensi di non averne?!

Fidati: se seguirai questi 3 piccoli consigli, la gestione del tuo blog non graverà molto sul tuo budget settimanale di tempo.
L'importante è organizzarsi a priori. Vediamo insieme come.

 

 

1) Fai un piano editoriale

Prenditi un'oretta per impostare il tuo piano editoriale.
Puoi creare su un documento di Google oppure puoi usare una tradizionale agenda cartacea, per avere il tuo "scadenziario" ricco di idee per il tuo blog.
Il vantaggio del documento in cloud è che potrai accedervi da qualsiasi device, ovunque.

 

Impostare un piano editoriale per il blog del Consulente di viaggi online Evolution Travel

 

 

Inizia con il ragionare su quanti articoli vuoi pubblicare ogni mese.
Diciamo che per ottenere un minimo di riscontro dovresti prevederne almeno 4, cioè 1 a settimana.

 

Fissa questo impegno e a questo punto inizia a scrivere una serie di idee che diventeranno gli argomenti settimanali per il tuo blog.

 

Butta giù tutto quello che ti passa dalla testa, ispirandoti alle domande dei tuoi clienti, ai tuoi racconti di viaggio, alle news di attualità del settore travel che pensi possano essere utili ai tuoi lettori.
In un'oretta circa avrai tanti argomenti per il tuo blog.

 

Inseriscili nel tuo calendario et voilà!
Così, ogni settimana, non dovrai improvvisare: saprai già di cosa scrivere, senza perdere tempo ed evitando la "sindrome da pagina bianca".

 

 

2) Sii costante

Ricollegandoci al punto precedente, la costanza premia moltissimo.

Se sarai sempre precis* e puntuale nel pubblicare gli articoli sul tuo blog avrai 3 principali vantaggi:

1) a titolo personale, acquisirai una vera e propria abitudine. Scrivere diventerà sempre più facile e naturale per te; l'entusiasmo resterà sempre alle stelle!;

 

2) introdurrai un vero e proprio appuntamento con i tuoi lettori e al tempo stesso anche con i tuoi follower sui social. Sapranno che durante il tale giorno, cascasse il modo, arriva il tuo post!;

 

3) aiuterai il motore di ricerca a trovarti e posizionarti meglio. Dare un segnale di costanza a Google induce il motore a "passare" dal tuo blog con una certa cadenza e sempre più spesso.
Diversamente, se tu non dovessi essere costante, il motore "capirà" che non vale la pena mandare i suoi spider (= sono dei sfotware che scandagliano le pagine web, per indicizzarle) a controllare le tue nuove uscite.

 

 

Strategia per curare il blog del Consulente di viaggi online Evolution Travel

 

Entra nell'ottica che un motore di ricerca "digerisce" ogni giorno milioni di nuove pagine web; quindi, per funzionare bene, ha necessità di risparmiare energie, diciamo così.
Perché continuare a visitare il tuo sito se tu non lo aggiorni più con una buona frequenza?!
E così, inizieresti a perdere posizioni tra i risultati di ricerca.

Quindi scrivere con costanza ti premia e ti evita sforzi maggiori per comparire online!

 

 

3) Offri una vera consulenza

Il tuo blog dovrà essere davvero utile.
"Ma se io scrivo già tutte le informazioni più utili, i lettori prenoteranno da soli... e allora avrò fatto fatica inutile?!"
Non è così, non sempre almeno.

Partiamo dal presupposto che il viaggiatore fai-da-te comunque non ti contatterebbe, in ogni caso.
Infatti non è lui  il tuo target.

 

Puntiamo sempre e comunque alla qualità delle informazioni: il lettore che cerca di togliersi un dubbio, troverà la risposta sul tuo blog.
Riconoscerà in te una fonte autorevole e sarà più propenso ad entrare in contatto con te.

 

 

Sviluppare Personal Branding tramite il blog - Evolution Travel

 

Lo farà di sicuro? Non è detto, non possiamo saperlo. Ma presentarci bene ed essere di reale utilità aiuta a far capire che siamo dei professionisti e sappiamo ciò di cui trattiamo.

 

Questo  genera molta FIDUCIA.

 

Se tu avessi un'officina e mettessi un cartello pubblicitario per strada, avresti la certezza che ogni automobilista di passaggio entrerebbe nella tua officina? Certo che no!

Essere però facilmente rintracciabile (con il tuo blog) e dare corrette informazioni (che magari i tuoi competitor non danno) ti avvicina di qualche passo al tuo target finale!

 

Allora, pronto a mettere il turbo al tuo blog?

 

Non ne hai ancora uno? Per quale motivo? Parliamone: commenta questa articolo!

Guida Gratuita per diventare Consulente di Viaggi Online!

inserisci i tuoi dati e accedi subito